english

COME IMBOTTIRE LA TUA
SELLA DA MOTO CON IL GEL

Agente generale: Vanio Tessaro - via Bongioanni, 118 - 31044 BIADENE di Montebelluna - TV - Italy - tel. +39 0423 600350
fax: +39 0423 600350 - cell. +39 338 678 2860 - e-mail: vaniotessaro@orthotics.it

PRODOTTI:

Confezioni foam per scarpette
interne di scarponi da sci

Foam kitCon sistema
tradizionale
in bottiglie di
poliuretano
espanso
Dispenser 50cc.rapp.2:1Con cartucce di
poliuretano espanso
Dispenser 50cc. rapp. 1:1Con cartucce di gel
di silicone
Istruzioni per l'iniezione Consigli su come fare
una buona scarpetta
ad iniezione
Barattoli per calchiMateriale per calchi.
Particolare in gelImbottiture in gel di poliuretano.

Materiale automodellante a
caldo in lastre

Materiale automodellante a caldo Heat'n'fit
Caratteristiche del
materiale
Heat'n'fit
Plantare automodellante a caldo Heat'n'fit
Plantari automodellanti a caldo Heat'n'fit

Scarpette interne
per scarponi da sci:

Scarpette interne ad iniezionePredisposte per
l'iniezione
Scarpette interne con automodellante Automodellanti con
"Thermoflo"
Valid HTML 4.01 Transitional

SUGGERIMENTI SULLA LAVORAZIONE DELLE LASTRE IN GEL DI POLIURETANO PER LA REALIZZAZIONE DI SELLE PER MOTO.


Per vedere la sequenza delle operazioni ed eventualmente scaricarla clicca qui lastra gel

Lastra di gel con pellicola antiadesiva rimovibile. Dimensioni mm. 400 x mm.350 spessore mm.8.
Prezzo unitario €uro 26,00 + 11,00 di trasporto per qualsiasi quantità.

Per acquistare:
Esegui il pagamento prescelto e poi inviaci i dati relativi allo stesso con i dati per la spedizione e la fatturazione. Attenzione: i nostri prezzi sono netti e le spese per il pagamento sono a totale carico dell'acquirente.
Pagamenti:
- Con Bonifico Bancario intestato a: Topeca s.r.l. - Veneto Banca Ag. di Crocetta del Montello - TV - IBAN: IT47N0503561660002570440185 - BIC:VEBHIT2M
- Mediante ricarica Carta Postepay n. 4023 6006 5236 2676, Titolare della carta: Tessaro Vanio - Cod. Fisc. TSSVNA48H17B349O
- Con Carta di Credito ( Paypal ) a: vaniotessaro@orthotics.it

Spedizioni:
Le spedizioni vengono effettuate due volte la settimana.
Dato che il Paccocelere3 viene consegnato in 3 giorni, potete aspettarvi l'arrivo del plico in 6/7 giorni. Passato l'ottavo giorno senza esito, vi preghiamo di interpellarci in modo che faremo la ricerca per verificare lo stato della spedizione.

Caratteristiche del gel di poliuretano:


  • è tra i migliori materiali shock assorbenti esistenti;
  • è un materiale compatto (non espanso), perciò non può appiattirsi o comprimersi nel tempo: il suo volume lo mantiene per sempre;
  • solo sotto pressione il gel si sposta per poi ritornare alla sua sagoma iniziale. Le lastre nascono di spessore uniforme e quando non c'è pressione lo strato di gel ritorna di spessore uniforme. Non si può sagomare a caldo. La sagoma si ottiene solamente in fase di lavorazione in fabbrica quando viene colato in stampi sagomati (che non è il nostro caso).
  • sotto il sole di luglio il gel non subisce alterazioni. Si liquefa e si degrada sopra i 200/250 gradi centigradi.
  • al freddo mantiene bene le sue caratteristiche. Il cambiamento di durezza non è significativo (tutti i materiali più o meno risentono della temperatura).

La lavorazione:


  • Le lastre in gel di poliuretano si possono tagliare facilmente con delle forbici.
  • Si possono unire due lastre semplicemente unendole di lato, infatti il gel è autoadesivo di natura.
  • Per incollarci sopra uno strato di tessuto o pelle, non servono collanti: basta appoggiarlo sulla sua superficie.
  • Se si deve inserirlo tra due strati con poco spazio per entrare, bagnare con acqua. Così scivolerà meglio.
  • Se si sporca, basta usare dell'acqua per levare le impurità che si sono attaccate.
  • IL GEL NON AMA L'ACQUA. Perciò, dopo averlo immerso e/o lavato, toglierlo dall’acqua e lasciarlo asciugare immediatamente.
Per portare lo spessore del gel progressivamente a 0 è facilissimo.
Fai così:
  1. Leva la pellicola di copertura,
  2. Metti la lastra di gel in una bacinella d'acqua,
  3. Riduci lo spessore del gel con delle forbici taglienti mantenendo la lastra sempre bagnata: in questa maniera il gel non si appiccica alle forbici e tagliarlo è un gioco da ragazzi.
Per inserire il gel solo in una zona particolare della sella procedere come segue:
  • fai una sagoma di cartone dell'area da imbottire con in gel;
  • taglia l'imbottitura di espanso esistente (per tutto lo spessore) seguendo il profilo della sagoma;
  • taglia il gel (sempre seguendo la sagoma);

    Ora, lo scopo è di avere il gel alla stessa altezza dell'espanso:


    • taglia una imbottitura di espanso (sempre con la stessa sagoma) dello spessore dato dalla differenza dello spessore dell'imbottitura originale della sella e quello del gel (Se l'imbottitura originale è di 40 mm e lo spessore del gel 8 mm allora l'imbottitura da tagliare sarà di 32 mm.). Se non si ha a disposizione del materiale espanso adatto, usa quello tagliato della sella, riducendo lo spessore, nel nostro esempio, di 8 mm. (dato che questa operazione è un po' laboriosa, sarebbe meglio comunque usare dell'espanso nuovo). L'espanso va messo sotto, poi il gel e infine la copertura.
    • 8/10 mm. Di gel sono più che sufficienti per dare un ottimo comfort, ma se ti avanza un pezzo di gel di dimensione sufficiente, piuttosto che buttarlo, puoi aggiungerlo sotto lo strato di gel principale, ricavando lo spazio dall'espanso sottostante come spiegato sopra.
    • tra base della sella ed espanso devi usare del collante, mentre tra espanso e gel e tra gel e copertura non serve collante.
    • tra gel e copertura è preferibile non mettere nulla: più strati si mettono tra il gel e il tuo deretano, meno efficacia avrà il gel, come pure più la copertura è elastica, più sarà confortevole.
    Attenzione: molto spesso la copertura della sella per questioni estetiche viene tirata molto. Questo mette in compressione tutte le imbottiture sottostanti rendendole più dure. Per questa ragione direi di non rifinire il lavoro e di provare a fissare provvisoriamente la copertura e provare a sedersi sopra la sella con diverse tensioni della copertura stessa.
    Una copertura tirata è senza dubbio molto più bella, ma , come un materassino gonfiabile da spiaggia, è molto più comoda se è “sgonfia”. Si deve cercare l'equilibrio giusto tra estetica e comodità.
    Non mi viene in mente altro, se non un buon lavoro a tutti.
    Se qualcuno ha qualche suggerimento, lo posso aggiungere in questa pagina.
    Sempre a disposizione per ulteriori informazioni anche al telefono 338 678 2860
    Saluti.
    Vanio Tessaro/Topeca s.r.l.